Main menu

Water Planning for Sydney
Water planning for Sydney

Water for people and water for the environment

You are here

Italian

Water for Life translated information in Italian.

Benvenuti al sito Water for Life. Per avere il quadro completo dei quattro modi in cui stiamo garantendo le nostre scorte d’acqua per il futuro, potete visitare il nostro sito in inglese.

Bacini di raccolta + Riciclaggio + Desalinizzazione + Uso efficiente dell’acqua = Water4life: l’acqua per la vita   È una storia che comincia con la pioggia... ma la pioggia non è tutto. Adesso l’acqua necessaria alla vita ce la procuriamo in quattro maniere diverse.   Ciò che garantisce la quantità d’acqua necessaria agli esseri umani ed all’ambiente che li circonda è una combinazione di bacini di raccolta, vari programmi di riciclaggio, gli impianti di desalinizzazione (che sono quasi pronti) e la maniera accorta, com’è quella attuale, di utilizzare le risorse d’acqua.

I bacini di raccolta raccolgono e conservano l’acqua piovana    Uno dei quattro modi di procurarci l’acqua necessaria alla vita è la rete degli 11 bacini di raccolta che continueranno a produre la maggior parte dell’acqua potabile.    La pioggia è però un evento incostante, che si verifica più frequentemente sulle coste che nei bacini interni. È perciò necessario che quando piove venga catturata e conservata quanta più acqua è possibile.   Per ottenere un uso ottimale dei bacini, abbiamo costruito un sistema flessibile di gestione delle risorse idriche che ci permette di trasferire l’acqua da una diga all’altra in modo da mantenere un giusto equilibrio tra domanda e offerta. Abbiamo costruito inoltre delle nuove pompe che permettono di andare in maggior profondità nei bacini di raccolta Warragamba dam e Nepean dam e di ottenere, quando è necessario, una maggior quantità d’acqua dai bacini in questione.   Il volume d’acqua fornito ad ogni cittadino di Sydney è tra i più elevati al mondo: se smettesse di piovere, nei bacini di raccolta ci sarebbe acqua sufficiente per sei anni.

Il riciclaggio riutilizza l’acqua per uso domestico, industriale e agricolo   L’acqua del rubinetto viene adeguatamente trattata per assicurarne la potabilità, ma si tratta di una fatica sproporzionata se poi quest’acqua viene destinata ad uso industriale, oppure per innaffiare il giardino o lavare l’automobile.   Un’idea migliore è quella del riciclaggio: si prende della buona acqua di scarto, la si tratta come dovuto, destinandola poi a svariati usi che non siano quelli propri dell’acqua potabile: nelle case nuove, nell’industria, nell’agricoltura, nei campi da golf, negli stadi sportivi e per prevenire il degrado dei corsi d’acqua.    Fra non molto l’ Hawkesbury-Nepean river si arricchirà di acqua di scarto riciclata: i benefici del riciclaggio ricadono così anche sull’ambiente naturale.

La desalinizzazione sarà una nuova fonte di acqua potabile   Per una città costiera come Sydney l’usare l’acqua del mare per produrre acqua potabile è invero una cosa sensata, che le eviterà di dipendere esclusivamente dalle piogge. L’impianto di desalinizzazione di Sydney entrerà in funzione nell’estate 2009/2010 e sarà in grado di sopperire fino al 15% del fabbisogno.   Trasformare l’acqua del mare in acqua potabile richiede una gran quantità di energia, ma l’impianto di desalinizzazione di Sydney sarà alimentato interamente da energia rinnovabile.   L’impianto userà energia prodotta dal vento. È in costruzione un complesso aerogeneratore a 67 turbine che produrrà energia elettrica in misura superiore a quella necessaria per il funzionamento dell’impianto di desalinizzazione. Da solo, questo aerogeneratore accrescerà di oltre il 700% la produzione di energia creata dal vento nel New South Wales.

 Un uso efficiente contribuisce a valorizzare ogni goccia d’acqua    A casa e al lavoro, a scuola e negli uffici pubblici, tutti ormai usiamo l’acqua in maniera più efficiente di quanto non facessimo in passato.   Sebbene la nostra popolazione sia aumentata di 1,3 milioni, il consumo di acqua è lo stesso di quello che era negli anni settanta. Ogni goccia, pertanto, che proviene dai bacini idrici e dall’oceano è destinata a buon uso. Ne beneficiano le riserve idriche e rimangono protette le nostre provviste d’acqua, sia nel presente che nel futuro.

 Acqua per le persone e acqua per l’ambiente   Water for Life, la gestione delle risorse idriche necessarie alla vita, mira a garantire una quantità d’acqua sufficiente ai bisogni della nostra popolazione, che è in via di aumento. Sono più di 4,3 milioni gli abitanti della grande Sydney che fruiscono di acqua potabile di buona qualità e il loro numero si prevede che raggiunga i 6 milioni nel 2036. E questo aumento demografico avviene in una città i cui bacini di raccolta sono ubicati in zone di piovosità molto variabile e che potrebbe andare incontro a gravi difficoltà qualora il suo clima dovesse cambiare.   Water for Life ha anche in programma la protezione ed il ripristino allo stato naturale dei fiumi e delle falde acquifere sotterranee e il risanamento dell’ambiente, con tutti i benefici che ne deriveranno per la ricreazione, il mondo degli affari ed il turismo.   Queste sono le ragioni per cui ci servono quattro fattori per avere Water for Life, l’acqua per la vita. I bacini di raccolta, il riciclaggio, la desalinizzazione e un saggio uso dell’acqua contribuiranno a fornire alle generazioni future ed all’ambiente naturale una provvista d’acqua sana e sicura.   Si può avere il seguito di questo articolo, in inglese, facendo click qui.

Si possono scaricare annunci pubblicitari per radiostampa e televisione